Questo sito utilizza i cookies. Maggiori info

la paranoia del mio nemico è sempre più paranoica della mia. A proposito di un altro articolo di Carlo Galli

3 luglio 2009

Per sua grandezza e nostro sfortuna Carlo Galli – mi si dice: docente di Storia delle Dottrine politiche a Bologna – non smette di pensare. In un ovviamente pensoso articolo (“Se l’avversario torna nemico”, Repubblica, 2 luglio), si avventura sul terreno scivoloso della coppia amico/nemico dello ovviamente “inquietante” Carl Schmitt, e sull’ancora più scivolosa trasformazione [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Tabloid, inconscio sociale e verità della notizia. Perché a noemi-papi e alle orge di Villa Certosa ci credono quasi tutti?

14 giugno 2009

Le conversazioni sociali hanno pochi dubbi. Noemi e Papi hanno fatto cose. A Villa Certosa ci sono state le orge. Berlusconi si rimedia le giovanette e ha l’harem. Ecc. La cosa strana è che ci credono anche quelli che dichiarano di non crederci. Dicono: non c’è nessuna prova, le foto dei tanga cellulitici di Villa [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Contro la trasparenza (2). Perché Berlusconi non riesce a pensare che il pene di Berlusconi riguarda solo Berlusconi.

6 giugno 2009

La vicenda Noemi-Papi-Veronica-Villa Certosa-La Repubblica ecc ecc è una ennesima dimostrazione del confine labile tra politica e folie à plusieurs, tra costruzione del consenso e pensiero paranoico, tra immaginario sociale e ideologia. Troppo banale per perderci il tempo di una analisi sistematica. Qualche domanda vale lo stesso la pena. La prima qui, le altre verranno.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Contro la trasparenza (1). A proposito di un sinistro articolo di Stefano Rodotà

30 maggio 2009

Storie di trasparenza. La madre di un paziente che anche quando stava al gabinetto teneva la porta aperta per non perdere mai di vista i corridoi sul quale davano tutte le stanze della casa: del tutto visibile per poter vedere sempre tutto. Oppure. La famiglia di una giovane paziente che vive in una casa senza [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Strategie per gestire (in)felicemente la catastrofe. (2) Corpo mistico di Berlusconi, terremoto e 25 Aprile

9 maggio 2009

 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Strategie per gestire (in)felicemente la catastrofe. (1) Colpa collettiva e capro espiatorio nel terremoto d’Abruzzo

23 aprile 2009

 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

La solita rozza paura del carisma, ovvero il presunto orribile corpo politico del populismo

8 aprile 2009

Su La Repubblica del 3 aprile, la solita rozza paura del carisma (di Berlusconi). Tocca a Carlo Galli officiare lo stereotipo. Il punctum è l’attacco di Berlusconi alle forme della democrazia italiana del dopoguerra. Lo strumento dell’attacco è il corpo del capo, cioè il modesto involucro carnale di Berlusconi, scagliato contro il “corpo politico sovrano” [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Il corpo di Obama (1). il fallo del leader carismatico e Michelle incinta

5 aprile 2009

Come ha scritto Max Weber, il leader carismatico deve dimostrare continuamente che la potenza del carisma sta ancora in lui, e che è ancora il portatore di doni straordinari. Nei periodi di crisi, questa dimostrazione è al tempo stesso più difficile e più necessaria. Quando la realtà non aiuta, occorre un sovrappiù di immaginario, e [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Sono tornati gli Gnomi di Zurigo. Paranoia, crisi e capro espiatorio

12 marzo 2009

Sono tornati gli Gnomi di Zurigo. Sono acquattati nelle caverne caveau sterminate delle banche svizzere, nelle isolette dei Caraibi, negli staterelli-mondezza della Polinesia. Hanno le mani adunche, contano senza fine enormi fasci di banconote, carezzano lingotti d’oro.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Il caso Eluana e l’immaginario collettivo: (1) Il morto vivente

28 febbraio 2009

Un corpo quasi morto da 17 anni scatena uno scontro politico-istituzionale senza precedenti negli ultimi anni. Le massime autorità dello Stato entrano in un conflitto frontale. La Costituzione, cioè il documento che fonda il contratto sociale della Repubblica, viene messa in dubbio. Il sistema politico si schiera  intorno alla dicotomia vita vs morte. Le grandi [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed