Questo sito utilizza i cookies. Maggiori info

Il professor Marcello Basili, ex-BR, vuole fare quello che san Tommaso non consentiva neanche a dio: riscrivere il passato

2 febbraio 2012 - di enrico pozzi

Anni fa Marcello Basili, capace di intendere e di volere, manovale delle BR, gambizzò a Roma, mi pare di ricordare con altri, il segretario della sezione DC di San Basilio, tal Domenico Gallucci. Basili si pentì, si dissociò, denunciò ampiamente i compagni, insomma fece tutto il necessario per cavarsela al meglio con meno carcere possibile. [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Serena Danna, David Weinberger, Too big to know. Avere tutte le parole del mondo riduce al silenzio.

26 gennaio 2012 - di Enrico Pozzi

L’impossibilità di dimenticare generata dal Web e dagli archivi elettronici non riguarda solo le vite personali. Alle nostre identità è concesso sempre meno il sollievo dell’oblio e della palingenesi verso un altro sé o un altro nome. Lo stesso però vale per altre attività umane, ad es. l’attività scientifica e la scrittura. È Serena Danna [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Lombroso a Palazzo Chigi: la fisionomia dell’Evasore Fiscale

22 gennaio 2012 - di enrico pozzi

Per mia colpa visto solo ieri lo spot di Palazzo Chigi (Governo Berlusconi) contro l’Evasore Fiscale. In breve: è ripugnante, ha le orecchie a punta (spook/Captain Spock), sporco, barba non fatta, puzza, sguardo obliquo, torvo, violento, arrogante, fronte bassa, basettone coatto/sottoproletario, brevilineo, grassottello. Localizzazione: il Casertano, lo hinterland di Napoli. Scuola dell’obbligo o diploma. Parla [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Macchine celibi. Il latte morto.

23 dicembre 2011 - di enrico pozzi

50 anni. Donna. Lotta a ondate di ormoni contro la menopausa per mantenere le mestruazioni.  Sogno. Un uomo e una donna nudi immobili indifferenti. Dai loro corpi partono due tubi. Passano attraverso un termosifone e arrivano a un ano che è anche un capezzolo, dal quale esce latte. Latte morto.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Il loden (blu) di Monti e l’abito nero di Einaudi. Dal corpo carismatico all’anticorpo

26 novembre 2011

La fine di un carisma è sempre anche la fine di un corpo. Liberarsi da Berlusconi significa anche liberarsi dal suo corpo. Il capo carismatico costruisce un vincolo di carne con i suoi seguaci, si offre come significante corporeo del vincolo politico e sociale che fonda. In attesa delle dimissioni, uno striscione a Montecitorio recitava [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

1921-2011. 90 anni dopo l’Italia ha ancora bisogno di quel cadavere

5 novembre 2011 - di enrico pozzi

Una società disgregata e carica di rancore recupera riti primitivi per ridarsi un sembiante di coesione.   Il 29 ottobre un treno è partito da Aquileia ripetendo il percorso che nel 1921 aveva portato a Roma il cadavere anonimo di un soldato per seppellirlo nel monumento di Piazza Venezia.  Novanta anni prima sul treno c’erano [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Aprire il corpo di Gheddafi, ovvero l’autopsia difficile di un corpo sociale

23 ottobre 2011 - di enrico pozzi

Misurata (Libia), 22 ottobre 2011. Alcune ore dopo l’uccisione di Gheddafi,  il portavoce del consiglio militare di Misurata, Fathi al-Bashaagha, dichiara che  l’autopsia sul cadavere «non verrà fatta nè oggi nè mai. Nessuno sta per aprire il corpo di Gheddafi»

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

I neuroni specchio, Laila Craighero, e Marlon Brando: sinapsi d’amore

14 gennaio 2011 - di enrico pozzi

Palesemente Laila Craighero pensa che i neuroni a specchio sono una bufala – siamo più carinelli: una ipotesi di poverissima ma modaiola fecondità euristica. Però per motivi a noi ignoti deve crederci: la carriera? Allora ecco Marlon Brando, alias Actor’s Studio, alias Stanislavskij Constantin.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Un altro libro da non leggere per capire Berlusconi

8 maggio 2010 - di enrico pozzi

Le prime righe funzionano. Prospero constata che Berlusconi è “il più importante politico della Seconda Repubblica”. Studiare la sua comunicazione “può contribuire a cogliere alcune regolarità della politica postdemocratica al di là di comode semplificazioni”. La categoria di “politica postdemocratica” non si capisce cosa voglia dire ma mette curiosità. La rinuncia alle “comode semplificazioni”  apre [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Berlusconi taumaturgo e la prova del carisma. Vincere il cancro.

2 aprile 2010 - di enrico pozzi

Pensieri degni di Pasqua. Il 21 marzo scorso, in Piazza San Giovanni a Roma, Berlusconi promette che sconfiggerà il cancro. Sembra solo un’altra manifestazione di megalomania paranoidea, per di più offensiva verso la sofferenza reale di milioni di persone nel nostro paese. Ma questa lettura è superficiale. Nell’affermazione di Berlusconi c’è tutta la logica profonda [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed