Questo sito utilizza i cookies. Maggiori info

Archivio per la categoria 'corpi marchiati'


Il bazaar dei cadaveri viventi di ilcorpo

Monir Moniruzzaman ha pubblicato sul Medical Anthropology Quarterly uno studio approfondito sul traffico di organi in Bangladesh. © Monir Moniruzzaman 2005 Nel report, frutto di dieci anni di ricerche nel campo, l’antropologo analizza 33 storie di vita dei venditori e formula una serie di raccomandazioni per combattere il fenomeno.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

A Roma la presentazione di un bel volume di immagini sui corpi-reperto del Forlanini di Roma di ilcorpo

Domani 20 marzo alle 18 viene presentato a Roma il volume fotografico di Simone Casetta, Fanno finta di non esserci, sulla collezione di reperti anatomici dell’Ospedale Forlanini di Roma.  Questa collezione ha pochi termini di confronto in Italia. Essa nasce dal lavoro di Rudolf Grützner, un patologo tedesco specialista nella dissezione e conservazione dei corpi,.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Uccidere preventivamente le donne [2]. Aborto selettivo in Albania di ilcorpo

112 nascite di maschi contro 100 di femmine. Per il Consiglio d’Europa questa è la prova del largo uso dell’aborto selettivo, cioè del genocidio di genere, in Albania. Vedi http://bit.ly/u3TEM7

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Baratto di organi: in Israele il trapianto di organi si basa sulla reciprocità e diventa prova d’amore in famiglia di ilcorpo

Un blog del NYTimes descrive come il sistema sanitario israeliano abbia inserito due criteri extra-medici per decidere la priorità nelle liste di trapianti: aver scelto di donare i propri organi, avere un familiare che l’ha fatto in passato. Socializzare il proprio corpo e quello dei propri familiari diventa un investimento sul proprio futuro, una modalità.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Mutilazioni genitali (3). Nuovi strumenti per la circoncisione di massa di 20milioni di neri in Africa di ilcorpo

La possibile correlazione tra circoncisione e minore probabilità di contagio HIV eterossessuale sta ponendo problemi nuovi a chi cerca di fermare l’epidemia. Le tecniche tradizionali sono lente, cruente, potenzialmente pericolose se effettuate in strutture sanitarie o parasanitarie inadeguate. Ocorrono nuove tecnologie adatte alla mutilazione genitale di massa. Il terreno di sperimentazione urgente è l’Africa subahariana.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Mutilazioni genitali (2) e potere: il re degli Zulu ripristina la circoncisione maschile e il test di verginità contro l’epidemia di HIV di ilcorpo

Goodwill Zwelithini, re degli Zulu, ha annunciato il ripristino della circoncisione per i maschi Zulu. La pratica della circoncisione è presente in altre popolazioni sudafricane come gli Xhosa e i Sotho durante i riti di passaggio dell’adolescenza. Gli Zulu l’avevano abbandonata già dall’800, ma

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Mutilazioni genitali (1). L’OMS appoggia la circoncisione di massa dei maschi nelle aree dell’Africa più colpite dall’AIDS di ilcorpo

L’Organizzazione Mondiale della Sanità appoggia senza riserve la circoncisione di massa dei maschi nell’Africa orientale e del Sud. Già da anni tre ricerche condotte con metodologie standardizzate in tre regioni diverse del continente africano sembrano aver dimostrato una notevole diminuzione della probabilità di contagio HIV eterosessuale per i maschi circoncisi. Le valutazioni più ottimistiche parlano.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Incorporare la merce: il brand tatuato in cambio di uno sconto di ilcorpo

Nuove frontiere della scrittura del sociale sul corpo: il marchio di urban fashion design eckō UNLTD offre uno sconto del 20% vita natural durante a quei clienti disposti a tatuarsi il suo logo su una qualsiasi parte del corpo. © eckō UNLTD Sulla pagina della campagna la scelta dei loghi e una gallery di chi.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed