Questo sito utilizza i cookies. Maggiori info

I social media possono aiutare a prevedere le epidemie? Presto Google ci guarirà di ilcorpo

Il 16 febbraio un team di epidemiologi si è riunito all’Harvard Medical School di Boston in occasione dell‘International Conference on Digital Disease Detection. Si è discusso dei progressi nel tracciamento online delle malattie in relazione anche all’affidabilità delle comunicazioni informali e alla loro effettiva  capacità predittiva rispetto all’insorgere di focolai reali. Intanto la correlazione osservata.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed