Questo sito utilizza i cookies. Maggiori info

I biologi sono poco interessati ai genitali femminili di ilcorpo

Si studiano il pene dell’ostrica, del pollo, delle lumache di mare, ma poco le vagine. Una ricerca  pubblicata su Plos Biology e raccontata sul blog di Nature misura in modo dettagliato il bias. Su 364 studi sull’evoluzione dei genitali pubblicati tra il 1989 e il 2013, solo l’8% si focalizza sui genitali femminili contro il 48%.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed