Questo sito utilizza i cookies. Maggiori info

Ovviamente, i comunisti mangiano i bambini per fame

Stefano PIVATO, I comunisti mangiano i bambini. Storia di una leggenda, Bologna, Il Mulino, 2013,  pp. 184  In un articolo del 1898, tradotto da Durkheim per la propria rivista, Georg Simmel si è chiesto  Comment les formes sociales se maintiennent («L’Année sociologique»,  Première année, 1896-97, ma 1898, pp. 71-109).  Prima ancora che le possibili risposte, [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Da Treblinka all’Isola dei cannibali: sterminio e dialettica dell’illuminismo di enrico pozzi

Vasilij GROSSMAN, L’inferno di Treblinka, Milano, Adelphi, 2010 (1944), 79 pp., €6 Nicolas WERTH, L’île aux cannibales. 1933. Une déportation-abandon en Sibérie, Paris, Perrin, 2006, 245 pp.   Due diversi massacri di massa. Due diverse procedure di morte. Due diverse torsioni di una stessa dialettica dell’illuminismo. Grossman racconta con potenza visionaria Treblinka II, il campo [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed

Produrre salsicce con carne umana. Una leggenda metropolitana come corto circuito politico e sociale

Eda KALMRE, The Human Sausage Factory. A Study of Post-War Rumour in Tartu, Amsterdam, Rodopi B.V., 2013, 180 p. Il racconto ha l’evidenza archetipica del mito cannibalico e la struttura narrativa della leggenda metropolitana. Io non c’ero e dunque non ho visto direttamente. Ma una persona di cui mi fido totalmente mi ha riferito che… [...]

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Tumblr
  • FriendFeed