Questo sito utilizza i cookies. Maggiori info

La sepoltura impossibile di Priebke

La sepoltura impossibile di Priebke
02-11-2013
update 02-11-2013

L'11 ottobre muore a Roma l'ex-capitano delle SS Erich Priebke, condannato all'ergastolo per l'eccidio delle Fosse Ardeatine, ma agli arresti domiciliari (alquanto elastici…) per la sua età avanzata. Inizia la vicenda della sua sepoltura impossibile. Nessuno vuole concedere un funerale e una terra che accolga il suo cadavere, sullo sfondo di un conflitto tra i figli, lo Stato italiano, la Germania, la Chiesa, i partiti politici, le comunità locali, la comunità ebraica, le associazioni partigiane, gli eredi delle vittime.
Nella nostra costante attenzione alle vicende dei corpi del potere, corpi quasi sempre impuri e maledetti, abbiamo raccolto il riflesso di tutto ciò su Twitter: 79.281 tweet in italiano, inglese, spagnolo, francese e tedesco che citano Priebke nel testo, pubblicati tra le 15 pm (gmt) del 12 ottobre 2013 e le 14 pm del 21 ottobre: i giorni del tentato funerale, degli scontri e della sepoltura in un luogo segreto.

Questo corpus di Priebke segue i corpora di Steve Jobs e Gheddafi, già pubblicati nell'archivio Corpi del potere. A breve un'altra raccolta di materiali su un corpo al quale non è ancora concesso di morire del tutto, quello di Chavez.